abitudini travel dei Millennials

Come viaggiano i Millennials

Millennials, anche conosciuti come Generazione Y, sono i giovani nati tra l’inizio degli anni ’80 e la fine degli anni ’90. Rispetto ai loro predecessori hanno avuto modo di utilizzare maggiormente, e sicuramente con maggior famigliarità i nuovi media e le tecnologie digitali.

Analizzare i comportamenti delle nuove generazioni è un passo importante per capire in quale direzione si muove il mercato cercando di non rimanere indietro davanti a nuove tendenze e perché no davanti a nuove possibilità di guadagno.

A seguire potete trovare qualche consiglio su come stare al passo con i tempi. Vi renderete conto che a volte basta davvero poco per avvicinarsi al mondo e alle abitudini dei Millennials. 

  • Instagram & co

I social networks sono strumenti importantissimi per poter far engagement sugli utenti, soprattutto se la loro eta’ e’ inferiore ai 40 anni. Non esiste solo Instagram, sono diversi i social da conoscere e da utilizzare per rimanere al passo con i tempi: YouTube e Snapchat sono solo due tra quelli più utilizzati da questa generazione. Cercate di sfruttare al massimo i contenuti creati e caricate online dai clienti e sfruttateli anche sui tuoi canali social media, condividete le foto più accattivanti e rispondete attivamente ai commenti e alle citazioni di altri di utenti. Fate trasparire attraverso i social l’esperienza unica che offrite e vedrete che la vostra visibilità ne trarrà beneficio.

  • Ecosostenibilitá

Viaggiare con consapevolezza sta diventando sempre più parte fondamentale dell’esperienza del cliente. Sapere che gli hotel ospitanti sono costruiti con materiali sostenibili o che offrono nel proprio menù prodotti regionali a chilometro zero ha un forte appeal anche sul cliente più esigente. Ormai l’idea di hotel ecosostenibile un po’ freak è del tutto superato, basti pensare al Fairmont Waterfront di Vancouver che oltre a ridurre la produzione di rifiuti e incentivare la mobilità elettrica offre ai propri cliente una vera e propria esperienza all’insegna dell’eleganza e del lusso. 

  • Unicità dell’esperienza

Vivere esperienze uniche per poterne fare tesoro e condividerle con la propria rete, questa tendenza social sta diventando sempre più importante nell’ultimo periodo. In un mondo sempre più standardizzato respirare l’eccezionalità dell’attimo vissuto diventa basilare per la moltitudine di viaggiatori che decidono di vivere un’esperienza davvero indimenticabile.

  • Travel Bragging

I millennials amano condividere le loro esperienze sui social sentendosi unici e ammirati dalla propria rete di followers. Questo si tramuta in un attaccamento quasi morboso con il proprio smartphone: scattare, postare e commentare. Ecco l’iter quasi costante di un giovane viaggiatore alle prese con la vacanza dei propri sogni. Tentate di portare questo fattore a vostro vantaggio assecondando l’utente dove possibile, incentivate l’utilizzo di hashtag di brand e la geolocalizzazione della vostra struttura.

  • Sharing

Da anni ormai se ne parla, ma solo nell’ultimo periodo sta diventando una tendenza da tenere sott’occhio. La Sharing Economy ossia l’economia della condivisione sta diventando sempre più’ diffusa in tutto il territorio, soprattutto nel settore travel e turistico. Airbnb e BlaBlaCar sono solo alcuni delle aziende più famose che hanno fatto un vero e proprio business innovativo su questo tipo di cultura. Sfruttate a vostro vantaggio questa tendenza concentrandovi sui servizi offerti e sull’impatto che danno alla comunità locale d’appartenenza

  • Non solo business

Sempre più spesso i viaggi di lavoro vengono protratti e tramutati in viaggi di piacere. Questo si rispecchia sempre più nella scelta della struttura da parte dei clienti, gli hotel più smart in posizioni strategiche sono quelli che maggiormente traggono vantaggio da questo nuovo trend. Se non potete contare su una posizione ottimale cercate di offrire servizi personalizzati adatti per tutte le categorie di ospiti

  • Il prezzo migliore

Il prezzo e’ una discriminante molto forte per i Millennials, infatti questa generazione e’ forse la più attenta al fattore pecuniario. A meno che l’unique selling value proposition sia il vero motore della scelta fatta, la tendenza al risparmio diventa il fattore determinante per questa generazione. Questo è un target molto attento ai prezzi, infatti ota, sito e portali di comparazione vengono sempre presi in considerazione con oculatezza.

  • Reviews 

Il mondo delle recensioni online e’ quanto mai ampio e già conosciuto ai più. L’unico avvertimento che possiamo farvi e’ quello di non sottovalutare mai il poter di una recensione, negativa o positiva che sia, e soprattutto non concentratevi solo su TripAdvisor ma monitorate la vostra reputazione sia su Google My Business che sui portali in cui siete presenti. Rispondete sempre attivamente e in maniera personalizzata a tutte le review in modo da mostrare l’attenzione che ogni cliente merita in qualsiasi fase del processo d’acquisto.